6   +   3   =  

I birrifici e le birre più seguite dagli utenti di Yhop nel 2020

All’inizio degli anni zero c’erano i forum, paginette con commenti luuuunghissimi fra geeks che riuscivano ad accaparrarsi, con mille sotterfugi, di bottiglie e lattine della craft revolution, portate di nascosto nella valigia da ogni posto si andasse in vacanza. Poi sono arrivati i social network e sappiamo tutti com’è andata a finire. Untappd ha cambiato le regole e creato una community spaventosa composta da utenti oldschool e collezionisti di tacche al bancone, una specie di IMDB/Rotten Tomatoes sulla birra i cui giudizi, allo stesso modo, sono spesso un mistero. In Italia, da qualche anno, Yhop ha raccolto la sfida costruendo a modo suo una community che quest’anno ha raggiunto i 100.000 utenti, a cui si aggiungono oltre 300 pub e 100 birrifici.

Il lancio della nuova app (nella cui vetrina di articoli trovate anche noi) ha integrato il sistema delle preferenze con una sorta di geotagging che permette di avere tutte le informazioni fondamentali per una birra (come, chi e soprattutto dove trovarla in zona) e/o condividere la propria bevuta con gli altri utenti. Nonostante il 2020 sia stato un anno complicato per i birrifici e le bevute in generale è anche vero che le persone hanno consumato molto a casa e a ri/scoperto l’artigianale.

Le liste, perché non si parla di classifiche non essendoci una modalità di voto stile Untappd, rappresentano quello che è stato più apprezzato (like), più visualizzato e più condiviso tramite i check in, ossia la condivisione sulla piattaforma da parte dell’utente.

yhop 2020

Le birre più amate del 2020 dagli utenti di Yhop

Guerrilla, CRAK
Spaceman, Brewfist
Hattori Hanzo, Mukkeller
Tipopils, Birrifico Italiano
Baba Jaga, Jungle Juice Brewery
Rosé De Gambrinus, Brasserie Cantillon
Punk IPA, Brewdog
Grapefruit Spaceman, Spaceman
Wave Runner, Hammer
Rockfield, Alder

I birrifici più seguiti

Ritual Lab
CRAK Brewery
Birrificio Lambrate
Jungle Juice Brewery
Brewfist
Hammer
Eastside
Birra dell’Eremo
Alder
Rebel’s Brewery

Gli stili più apprezzati seguono la tendenza degli ultimi anni, con le mille variazioni di IPA in 5 dei primi dieci posti (1. IPA 3. DIPA 4. American IPA 7. Session IPA 8. DDH Ipa) . Secondo posto per Imperial Stout e a seguire, quinto per Pale Ale, Lambic, Stout, Keller, Sour, Berliner Weisse, New England IPA, Hoppy Pils e Gose.

I birrifici più diffusi secondo i dati di Yhop vedono ai primi cinque posti Ritual Lab, Brewfist, MC77, Birrificio Lariano, Bonavena, Hilltop Brewery, Jungle Juice Brewery, Birrifico Rurale, Hammer e Alder
mentre la sorpresa (ma qui entrano in gioco i fattori di cui prima) riguarda le birre alla spine con il trionfo della Monchsambacher Lagerbier di Brauerei Zehendner su Brewfist, Jungle Juice Brewing, Vento Forte, Ritual Lab (presente però con 3 spine) e soci.

I pub più seguiti da segnare sulla mappa vedono risaltare la Scurreria, seguita da NOROC, Micro Wave, Prophet Public House, Ma Che Siete Venuti a Fa, Maratonda, Emporio del Luppolo, Twenty, White Rabbit e Taverna del Porto.