Beeer Mag. © 2021

Vergine di Norimberga – Boia Brewing Company

Boia Brewing Company nasce dall’esperienza maturata dai ragazzi al birrificio Balabiott di Domodossola e diventa una specie di spin off che va a inserirsi nella linea come costola e side project. La scorsa primavera sono state lanciate Vergine di Norimberga, Ghigliottina e Culla di Giuda, rispettivamente una Keller, una DDH e un’American Ipa, caratterizzate da una grafica particolare (ve ne abbiamo parlato qui). Scelta accattivante e commercialmente vincente l’idea di avere  e creare un fil rouge tra il nome, Boia, e la storia delle macchine di tortura.

Una delle più famose risale al XVIII secolo ed è, appunto, la Vergine di Norimberga, o più comunemente chiamata Vergine di Ferro, da cui nasce anche il nome di una leggendaria band heavy metal britannica. Su questo Boia Brewing costruisce l’idea della sua Vergine di Norimberga una keller vecchio stile, che si presenta con una abbondante schiuma bianca di buona persistenza a grana mista, che sovrasta il nostro nettare di un bel giallo dorato un poco velato.

Al naso avvertiamo subito dei sentori maltati di panificato fresco e dolce che nascondono un lieve erbaceo che si fa via via più percepibile con lo scaldarsi della birra. La bevuta, però, sembra lasciare un gusto poco intenso, principalmente dolce che vira su un gentile amaro verso la fine della bevuta stessa, sostenuta da una buona bollicina che ci lascia sensazioni di secchezza e frizzantezza.

Al primissimo assaggio della Vergine di Norimberga, avvenuto in altre circostanze qualche tempo fa con le prime produzioni di Boia Brewing, non mi aveva fatto impazzire, un giudizio che però ho cambiato volentieri in questa occasione. Forse non si tratta di una interpretazione memorabile ma è, certamente, una bevuta, semplice e onesta. In abbinamento con un trancio di salmone in crosta e verdure funziona, grazie anche alla buona secchezza finale che sgrassa la bocca dal pesce.

Better with:

MUSIC: Iron Maiden – Powerslave

TEXT: Bruce Dickinson – An Autobiography

MOVIE: Iron Maiden – Flight 666

Puoi acquistarla qui

 

 

 

Seguici su Instagram