10 birre artigianali per cui festeggiare anche questo San Patrizio

San Patrizio, come tutte le tradizioni che abbiamo ‘ricevuto’ dall’estero (sì, parliamo di Halloween e delle sue birre), vive di una generale distorsione che può essere buona o cattiva, che può suscitare attaccamento o meno. Non siamo qui per giudicare però, fra tutte, San Patrizio è quella a cui ci sentiamo più legati. Alla storia di questo ragazzo rapito dai pirati appena 16enne e, una volta riuscito a fuggire, tornato a casa per prendere i voti. Al fatto che abbia liberato l’Irlanda dai pagani a suon di birra e alla sua caratteristica mismeasure con cui litigava coi publican per avergli dato troppa schiuma nella sua pinta di birra serale. Non crediamo che ci sia un modo migliore per essere ricordati se non quello di essere celebrati con la birra artigianale ma, oltre a questo, è comunque un’ottima ragione (scusa) con cui rispolverare certi stili e certe chicche per sentirsi nella terra più verde del mondo. Quest’anno vale pure doppio.

Fra le colline e le città d’Irlanda si annidano veri e propri culti che hanno tramandato le storie dal sapore di red ale e tabacco, delle stout e dei flussi di coscienza. Ecco allora 10 birre artigianali italiane perfette per sfruttare San Patrizio e ritornare indietro nel tempo o essere fiondati dal divano all’Irlanda fra vecchie glorie artigianali, scorribande fra i docks e nuove tendenze, esecuzioni classiche e birre dalle gradazioni piuttosto importanti.

This is how we feast San Patrizio.

Gallagher Stout – Hilltop Brewery

Irish Stout, 5,5%

san patrizio birre hilltop gallagher

Hilltop Brewery è sicuramente uno dei punti di riferimento in fatto di stout e legami con la terra in cui sono nate queste scure e affascinanti birre dal profumo amichevole, la schiuma intensa e un calore tostato che invade la bevuta. Insomma sono un’esperienza e, in Italia, la Gallagher è sicuramente in grado di mescolare la tradizione, in questo caso della stessa famiglia Gallagher con un tocco personale fatto di purissime alghe durse raccolte sulle coste irlandesi e tocchi di affumicato. Se cercavate il modo più diretto per entrare in Irlanda qui trovate una via sicura.

Puoi acquistarla qui

Red & Go – Birrificio Otus

Red Ale, 5,5%

san patrizio birre otus red & go

Quella di Otus non è forse una red ale in stile classico ma ne prende tutti gli aromi caratteristici e li fonde con il classico malto carammellato à la Altbier . Due mondi diversi ma forse nemmeno troppo distanti come si possa credere. È la bevibilità e il carattere schietto della Red & Go a riportarci nei postlavoro, nelle taverne o fra qualche circolo di pugili irlandesi nei sobborghi di Düsseldorf.

Puoi acquistarla qui.

Blue Velvet – Godog

Porter, 7,0%

san patrizio birre godog blue velvet

Per provare l’originale birra scura dei porti irlandesi arriviamo fino alle Marche, dove Godog spalanca le porte a un ipnotico nero e affumicato che, al primo attacco alcolico, punta su nocciola e cioccolato per assistere la bevuta che scalda di brutto. Una specie di razione k per esplorazioni antartiche che dal Cavaliere Shackleton arrivano fino a tutte le red room di David Lynch.

Puoi acquistarla qui.

Background- Noiz

Oatmeal Stout, 4,2%

Background- Noiz

Le oatmeal stout sono probabilmente le birre artigianali più collegate a San Patrizio, lo sono perché l’utilizzo di avena ripercorre le prime sperimentazioni medioevali di giovani Sir Gawain che non ne potevano più. Aspettatevi quindi note più erbacee e rustiche che i romagnoli Noiz declinano su una schiuma pannosa, un color rubino e una certa dose di avventura per farvi sedere alla loro personale tavola rotonda immersa fra le colline.

Puoi acquistarla qui.

The Spaghetti Western – BrewFist

Imperial Chocolate Coffee Stout, 11,1%

The Spaghetti Western - BrewFist

La ballata più antica dell’Irlanda che beve narra che Finnegan, quello che ispirerà James Joyce, fosse un attore comico morto in circostanze incomprensibili e poi risorto. Con questa BrewFist il risultato potrebbe essere simile. Sapete quando vi dicono di maneggiare con cautela qualche strumento? Ecco in questo caso si tratta di una birra artigianale di cui San Patrizio sarebbe stato fiero. In caso contrario dopo 3 o 4 potreste vederlo sedersi accanto a voi vestito da alpino e iniziare a discutere sugli evidenti pregi dell’invecchiamento in botte di grappa. Impossibile non voler bene alla Spaghetti Western.

Puoi acquistarla qui.

Locotender – Lucky Brews

Imperial Chocolate Stout, 10,5%

Locotender - Lucky Brews

Chi ha detto che il cioccolato non possa trasformarsi in una bomba alcolica? La Locotender ha tutte le caratteristiche per diventare il tiramisù irish style di questo San Patrizio. Un colpo dolce e prepotente che vi convincerà a mollare la dieta e farne il pieno. Come dicono i quadrifogliati di LuckyBrews la Locotender è una di quelle birre artigianali da meditazioni che invece di farti fermare a riflettere ti lancia sulle rotaie a una velocità impazzita con la sua prepotenza al gusto di cioccolato.

Puoi acquistarla qui.

Rooibos – Birra Arcadia

Red Ale, 5%

Roiboos - Birra Arcadia

Red Ale, 5,0%

 

Ritorniamo in tema red ale con un’altra trasformazione tutta italiana o, in questo caso, dalle punte sudafricane. Birra Arcadia nella sua Roiboos aggiunge alle classiche note maltate e floreali il plus del té rosso che ne aggiunge una nota amaricante e dai tratti balsamici. Insomma unire San Patrizio, birra artigianale e culto del té a portata di pinta.

Puoi acquistarla qui.

Brown Porter – Canediguerra

Brown Porter, 3,8%Brown Porter - Canediguerra

La brown porter è stato uno stile diffusissimo per oltre cent’anni prima di cadere in quasi disuso per via delle creazioni moderne. Quella di Canediguerra va a riportare in vita il malto brown che ne connota il gusto e la rende davvero godibile, sfruttando un basso grado alcolico che vi porterà a berne almeno un migliaio. Note di cacao e caffé, meglio farne scorta.

Puoi acquistarla qui.

Liquid Treasure – Piccolo Birrificio Clandestino

Imperial Russian Stout, 12%

Liquid Treasure - Piccolo Birrificio Clandestino

Non lasciatevi ingannare perché la Liquid Treasure del Piccolo Birrificio Clandestino ha più di un segreto da svelarvi. Innanzitutto il suo imperiale grado alcolico, capace di scaldarvi a -30°, tanto da farvi sembrare tiepide le piogge irlandesi, poi gli aromi di cocco e vaniglia che rendono la bevuta un piacere intenso e quasi tropicale. Dicono che i serpenti irlandesi siano scappati anche per questo. Dovrete cambiare forse maglietta arrivati alla terza ma un viaggio sulle rotte dei marinai irlandesi ne valgono la pena.

Puoi acquistarla qui.

Koi – Birrificio 61 Cento

Milk Stout, 4,9%

Koi - Birrificio 61 Cento

Della Koi vi consigliamo l’incredibile affinità con i dolci. Mettetevi comodi, apparecchiate il divano e preparatevi a festeggiare San Patrizio con un salto nel nero impenetrabile e nella sua schiuma tendente al cappuccino. I più coraggiosi potrebbero addirittura non resistere a inzuppare uno dei loro brownies ma, senza dubbio, potrebbe essere una mossa dall’imprevedibile successo. Garantisce 61 Cento.

Puoi acquistarla qui.